Notizie naturali (settimana 17/2022)

27 aprile 2022

Data: 27 aprile 2022

Sezioni di contenuto

  • La perdita di biodiversità ha un impatto sulle popolazioni di insetti
  • Gli esseri umani possiedono la saggezza nutrizionale?
  • La camminata veloce migliora l'età biologica
  • I campi elettromagnetici potrebbero contribuire allo sviluppo dell'Alzheimer?
  • I suoi insetti intestinali scelgono il suo cibo
  • La FDA autorizza la NAC negli integratori
  • Il cancro non è solo genetico

La perdita di biodiversità ha un impatto sulle popolazioni di insetti

Il crollo delle popolazioni di insetti negli ecosistemi agricoli viene evidenziato nell'ultimo studio sulla biodiversità pubblicato in Natura. Lo studio evidenzia che sia la perdita di habitat che il cambiamento climatico associato alle pratiche agricole industrializzate si stanno combinando per decimare le popolazioni di insetti in tutto il mondo. I ricercatori segnalano una riduzione di 50% dell'abbondanza di insetti e una riduzione di 27% del numero di specie negli habitat colpiti. I problemi sono particolarmente diffusi nelle regioni tropicali. Tuttavia, dove c'è abbondanza di habitat naturale accanto a terreni agricoli, si possono mitigare i problemi con riduzioni di appena 7% e 5% nell'abbondanza e nella ricchezza di specie. L'attenzione è stata rivolta in gran parte al cambiamento climatico, ma i problemi sono molto più sfumati. La riduzione della biodiversità in generale è un problema sempre più pressante. Senza insetti non ci sarebbero colture con cui nutrire il mondo!

Gli esseri umani possiedono la saggezza nutrizionale?

Il modo in cui gustiamo e scegliamo il cibo è cambiato rapidamente dalla rivoluzione industriale. Gli alimenti ultra-lavorati rappresentano oggi gran parte di ciò che molte persone mangiano, riducendo la nostra capacità di percepire intrinsecamente ciò di cui potremmo avere bisogno in termini di nutrienti dal nostro cibo. Gli animali sono noti per scegliere gli alimenti in base al loro bisogno di particolari nutrienti, soprattutto se sono malati, ma gli esseri umani hanno ancora questa capacità? Un nuovo studio pubblicato su Appetito ha cercato di capire se la composizione micronutriente degli alimenti influenza le scelte alimentari, piuttosto che le sole calorie. Utilizzando immagini che mostravano un frutto o una verdura abbinati a un altro frutto o verdura, i ricercatori hanno scoperto che il contenuto di vitamine e minerali dell'alimento mostrato aveva un'influenza sulla scelta fatta dai partecipanti allo studio, che spesso sceglievano coppie di alimenti che miglioravano i livelli totali di micronutrienti. I ricercatori hanno poi ripetuto lo studio con una gamma più ampia di alimenti e un numero maggiore di partecipanti. Per essere sicuri, hanno poi condotto un terzo studio. Tutti gli studi hanno dimostrato che le scelte alimentari delle persone massimizzavano la gamma di micronutrienti che sarebbero stati consumati. La ricerca getta una luce intrigante sulla questione della nostra capacità di esercitare la saggezza nutrizionale in modo naturale. Sarebbe bene capire meglio i meccanismi specifici, ma una cosa è chiara: è improbabile che il moderno ambiente alimentare elaborato e ultra-elaborato eserciti un'influenza positiva e, anzi, è più probabile che danneggi la nostra saggezza nutrizionale intrinseca.

La camminata veloce migliora l'età biologica

Una passeggiata di dieci minuti aumenta la lunghezza dei telomeri, un marcatore genetico dell'età biologica. In uno studio pubblicato su Comunicazioni Biologia Utilizzando i dati della Biobanca del Regno Unito, i ricercatori dell'Università di Leicester stimano che una vita di camminata veloce potrebbe migliorare la nostra età biologica fino a 16 anni quando raggiungiamo la mezza età. Lo studio rafforza il vecchio adagio, L'esercizio fisico le fa bene'.. Fortunatamente ci sono molti modi per essere attivi e migliorare la salute. Ecco uno dei nostri video Health Hack, che offre solo sei modi per ispirarla e farla iniziare il suo viaggio verso la longevità.

I campi elettromagnetici potrebbero contribuire allo sviluppo dell'Alzheimer?

I ricercatori hanno collegato livelli elevati di calcio nelle cellule con lo sviluppo della malattia di Alzheimer. È noto che i campi elettromagnetici (CEM) attivano i canali del calcio voltaggio-gettati (VGCC), il che crea cambiamenti che portano ad un aumento della quantità di calcio all'interno delle cellule. Pubblicando in Ricerca attuale sull'Alzheimer Il Professor Martin Pall riassume le prove che collegano l'esposizione ai CEM, l'aumento dei livelli di calcio intracellulare e l'impatto sullo sviluppo della malattia di Alzheimer. Questa ricerca ha un'enorme rilevanza a causa della crescita esponenziale dei CEM negli ultimi anni, con l'aumento della tecnologia digitale, l'introduzione del 5G e l'Internet delle cose. L'esposizione dei bambini in età sempre più precoce a livelli enormi di CEM sta portando allo sviluppo di quella che è stata definita 'Demenza digitale'.

I suoi insetti intestinali scelgono il suo cibo

La maggior parte dei nutrizionisti le dirà che le sue scelte alimentari saranno influenzate e largamente guidate dalla composizione del suo microbioma intestinale. Un nuovo studio sui topi pubblicato in PNAS lo ha confermato. A tre gruppi di topi privi di microbi intestinali è stato somministrato un cocktail di microrganismi provenienti da tre specie di topi selvatici con diete naturali diverse. I tre gruppi hanno poi scelto alimenti contenenti diversi nutrienti. Lo studio sottolinea il fatto che ciò che mangiamo non solo ci nutre, ma è anche essenziale per la salute e il benessere dei nostri microbi intestinali. L'importanza della salute del nostro intestino è sottolineata nel nostro nuovo libro RISANARE IL MANGIATOIO.

La FDA autorizza la NAC negli integratori

Dopo molta confusione sull'uso della NAC negli integratori, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha annunciato che intende formalizzare l'uso legale della NAC negli integratori alimentari. Tuttavia, è chiaro che tali prodotti devono essere 'legali' e non devono essere soggetti a indicazioni di malattia non conformi. La bozza di guida è stata pubblicata in risposta a due petizioni di cittadini presentate dal Council for Responsible Nutrition e dalla Natural Products Association negli Stati Uniti. Rimangono dei problemi sulla questione della precedenza della data di validità o del regolamento per l'approvazione dei farmaci. Per ora, tuttavia, gli integratori di NAC rimarranno in vendita legalmente.

Il cancro non è solo genetico

Il cancro è ampiamente considerato come una malattia genetica. Ora, nuove prove pubblicate in Metaboliti dimostra che l'approccio multi-omico al cancro può portare a una migliore comprensione di come trattarlo e prevenirlo. A grandi linee, negli ultimi secoli sono emersi tre modelli di cancro: una malattia genetica, guidata dall'esposizione o una malattia metabolica. Il cancro come malattia metabolica è stato ampiamente trascurato dall'industria oncologica tradizionale, anche se è stato a lungo riconosciuto dalla medicina alternativa e integrativa, insieme al ruolo dei fattori ambientali come l'alimentazione, lo stile di vita, l'esposizione a sostanze chimiche, ecc. Il nuovo lavoro suggerisce che il 90-95% di tutti i tumori sono iniziati da fattori nell'exposome di un individuo. In un approccio multi-omico, tutti e tre i modelli di cancro sono integrati e considerati insieme, rendendo il cancro molto più facile non solo da trattare ma, cosa più importante, da prevenire.

 

 

Partecipi al nostro webinar gratuito

'Cosa, perché e come del modello MRB: La migliore soluzione di gestione del rischio per i micronutrienti negli integratori alimentari'.

Martedì 11 ottobre 2022 alle ore 15:30 CET

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Secondo(i)

IN BREVE

Introduzione a ANH Europe e al team di ANH Europe

Relatori esperti: 

Dr Jaap Hanekamp: Professore associato di Chimica dell'University College Roosevelt, Middelburg, Paesi Bassi.

Dr. Robert Verkerk, PhD: Fondatore, Direttore Esecutivo e Scientifico dell'Alleanza per la Salute Naturale Internazionale; Membro del Consiglio di Amministrazione di ANH Europa.